mercoledì 4 novembre 2015

Rettifica

A seguito della missiva pervenuta da parte dell'avv. Mario Zarrelli in data 28/10/2015, si porta a conoscenza del fatto che il Gip presso il Tribunale di Napoli, dott.ssa Livia De Gennaro, con provvedimento del 27/10/2015 (Decreto di archiviazione) ha definitivamente archiviato la vicenda relativa al cosiddetto "Caso di via Caravaggio" con ciò statuendo la definitiva estraneità dell'avv. Domenico Zarrelli rispetto alle contestazioni lui mosse. Tanto si deve anche in ossequio al disposto di cui all'articolo 13 della legge sulla stampa.

14 commenti:

  1. Verso altri soggetti l'indagine potrebbe teoricamente essere riaperta in futuro?
    Ripeto, teoricamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non penso, per ragioni specifiche che se vuoi posso spiegarti in privato, se vorrai scrivermi al mio indirizzo di posta elettronica.

      Elimina
  2. Chi vuole comunicare con me può farlo scrivendo al mio indirizzo di posta elettronica. Che dovrebbe essere presente nel Blog.

    RispondiElimina
  3. Qualche giorno fa ci ha lasciato una persona cara del ramo familiare Santangelo. Io ho avuto l’onore di conoscere questa cara persona, che è stata molto generosa e altruista. Veramente una brava persona. L’ultima volta mi aveva scritto due giorni prima di morire e mi ha sempre scritto, fino a’ultimo, belle parole di stima e di incoraggiamento nell’affrontare la vita e il mio futuro. Sono rimasto molto addolorato da questa improvvisa e triste scomparsa. Mi mancherà molto. Se un domani dovessi nuovamente parlare in pubblico del caso della strage di via Caravaggio dedicherò il mio intervento a questa carissima persona che purtroppo ora non c’è più.

    RispondiElimina
  4. Salve, in questo vecchio articolo si parla di piu' persone come 3 o 4 ritornate sulla scena del delitto e di una passato discutibile della Cenname. Su cosa si basano queste accuse dirette alla Cenname e hanno indagato a riguardo ?> Grazie http://www.cronaca-nera.it/4304/strage-caravaggio-verita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'epoca furono fatte indagini approfondite nella vita e nella famiglia della signora Gemma Cenname. Le cose certe che si possono dire è che all'epoca si venne a sapere che la signora Cenname aveva avuto tempo addietro una storia, una relazione, con un uomo che faceva parte di un ramo familiare (di parentela) al quale ella stessa apparteneva (a testimoniarlo delle corrispondenze tra i due - lettere scritte e scambiate) e nello studio privato di ostetrica della signora fu trovato o sarebbe stato trovato un contenitore con dentro un feto (che apparteneva o sarebbe appartenuto a una parente della signora Cenname). Ma evidentemente le indagini non condussero (su questa parte della vita privata della signora e dei suoi rapporti familiari) a nulla di concreto. Già allora venne formulata l'ipotesi, dagli inquirenti, che una o più persone potevano essere tornate sulla scena del delitto per porre in essere azioni finalizzate a depistare le indagini. All'epoca gli inquirenti arrivarono alla conclusione che questa operazione, notturna, era stata compiuta in quella casa 24 ore dopo il triplice delitto, e cioè la notte successiva a quella della strage. Ma, in base agli elementi portati allora, si giunse alla conclusione che era impossibile che ciò fosse avvenuto 24 ore dopo il fatto. Qualche anno fa il signor Santino Simonetti, figlio di una signora che all'epoca abitava con la famiglia in via Caravaggio 78 terzo piano (Caterina Simonelli in Simonetti, oggi deceduta), ha raccontato, più volte in tv, di ricordarsi che sua madre, allora, raccontò in famiglia di aver sentito dei rumori strani e continui in casa Santangelo la notte del 30-31 ottobre 1975, quindi la stessa notte della strage (i Santangelo abitavano al quarto piano, in un appartamento che era proprio sopra casa Simonetti). Prima tra le ore 23:30 e l'1:00 e poi (dopo una pausa di due ore: nel corso delle quali non aveva sentito più rumori) tra le ore 3:00 e le ore 5:00. Con la differenza che tra le ore 3 e le ore 5 la signora ebbe l'impressione, ebbe la sensazione che nella casa del delitto a fare di nuovo dei rumori non fosse più una persona ma più di una persona. Una sensazione, una impressione come se ci fossero due persone che tra le 3 e le 5 stavano in quella casa a muoversi. Non lo so se allora già venne fuori questo dato oppure se per la prima volta è emerso così solo quando l'ha raccontato in tv il signor Santino Simonetti. Bisognerebbe leggere le carte di Polizia giudiziaria di 40 anni fa: i verbali d'interrogatorio dei testimoni o comunque delle persone informate sui fatti. Non li ho potuti reperire questi documenti quando mi occupai di questo caso come blogger. Ho potuto leggere le sentenze dei processi e nelle sentenze (se non vado errato con la memoria) risulta sostanzialmente che la signora Simonelli in Simonetti riferì di aver sentito rumori (con delle pause) sostanzialmente tra le 23:30 e le 5:00 della notte del triplice delitto.

      Elimina
  5. Ho comprato ieri il libro "Il giorno degli assassinii" di Carlo Bernari, che addirittura pare contribuì all'assoluzione dell'imputato. L'ho acquistato per puro amore di completezza su questo caso che nel 1988 mi sconvolse.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Salve, ho visto la puntata su questo caso fatta da "chi l' ha visto" su tube, e dicono che dopo essersi accorti che " l' ingegnere " ( colui che affitto' il casolare, dove le vittime trovarono una grandina, corde e manette ) stava in carcere da un anno per rapina, gli inquirenti non gli presero nemmeno le impronte digitali per confrontarle con quelle lasciate nel luogo del delitto. Perché non lo fecero ? Era molto semplice procurarsele. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fu certamente un errore che neanche io ho condiviso e approvato, quando l'ho saputo. Tuttavia è pur vero che, per quanto ne so, le impronte digitali che all'epoca furono repertate su un paio di bottiglie di liquore presenti nello studio di casa Santangelo non si rivelarono granchè utili e non si rivelarono decisive. Più importante delle impronte digitali è certamente la presenza di tracce biologiche di questo Turro sui reperti della scena del triplice delitto. Analizzando in laboratorio quei reperti la scientifica della Direzione Centrale Anticrimine di Roma non ha trovato tracce compatibili con il Turro.

      Elimina
  8. ALL'UNIVERSITY OF READING, RICCARDO BARRAI FA TANTE ORGE OMOSESSUALI! E' ORMAI UN DEPRAVATO PEDERASTA. PROPRIO COME PEDOFILO E' IL PADRE PAOLO BARRAI ED IL NONNO VINCENZO BARRAI! CRIMINALISSIME TRADIZIONI DI FAMIGLIA! I BARRAI: RAZZA PURE ASSASSINA!

    http://jenkins-ci.361315.n4.nabble.com/PRENDE-CAZZI-IN-CULO-RICCARDO-BARRAI-ALL-UNIVERSITY-OF-READING-RICCARDO-BARRAI-E-UN-PERVERSO-OMOSESS-td4896813.html

    https://uk.linkedin.com/in/riccardo-barrai-46840512b


    SI, E' SEMPRE COI CAZZI IN CULO, RICCARDO BARRAI, PRESSO L'UNIVERSITY OF READING! RICCARDO BARRAI E' UN OMOSESSUALE DI TIPO PERVERTITISSIMO. NATO A MILANO IL 26.11.1996. MA NON HA POI MILIARDI DI COLPE: FIN DALLA NASCITA VENNE SODOMIZZATO DAL PADRE PEDOFILO PAOLO BARRAI! UN VERME CRIMINALE! IL VERO BASTARDO COLPEVOLE!
    1
    RICCARDO BARRAI E' UN FEMMINONE! E' ORMAI UN DEPRAVATISSIMO OMOSESSUALE NATO A MILANO IL 26.11.1996. MA POTREBBE ANCHE ESSERE COMPRESO: FIN DALLA NASCITA VENNE SODOMIZZATO DAL PADRE PEDOFILO PAOLO BARRAI! UN BASTARDISSIMO CRIMINALE!
    ( DEPRAVED PEDOPHILE RICCARDO BARRAI BORN IN MILAN ON 26.11.1996 MAKES LOT OF HOMOSEXUAL ORGIES INSIDE UNIVERSITY OF READING. A LOT. WE HAVE EVIDENCES BOUT IT. BUT ... IN SOME WAY... HE COULD BE.. EVEN THOUGH JUST BY SOME VIEW POINTS OF VIEW, UNDERSTOOD. HE GOT SODOMIZED, SINCE BORN, BY HIS FATHER: WELL KNOWN PEDOPHILE, ALREADY 3 TIMES IN JAIL, PAOLO BARRAI, BORN IN MILAN ON 28.6.1965. EX CITIBANK. FIRED BADLY BY CITIBANK AND BEEN DONE CONDMENED TO JAIL BY CITIBANK )

    A PROPOSITO DEL DELINQUENTISSIMO QUALE...

    RispondiElimina
  9. 2
    E' DAVVERO DA ARRESTARE SUBITO ( PRIMA CHE FACCIA AMMAZZARE ANCORA), IL TERRORISTA NAZISTA ED ASSASSINO, PAOLO BARRAI, NATO A MILANO IL 28.6.1965. NONCHE' MEGA RICICLA SOLDI MAFIOSI E POLITI-C-RIMINALI, OSSIA FRUTTO DI MEGA RUBERIE E MEGA MAZZETTE, RICEVUTE DA LEGA LADRONA E STRAGISTA SPAPPOLA MAGISTRATI, NONCHE', TANTO QUANTO, NAZIFASCISTA DITTATORE E PEDOFILO: SILVIO BERLUSCONI! DICEVO, E' DAVVERO DA ARRESTARE UNA QUARTA VOLTA, E SUBITO, IL TERRORISTA NAZISTA ED ASSASSINO, PAOLO BARRAI. NON PER NIENTE, GIA' STATO IN GALERA 3 VOLTE. OPINIONI TUTTE TERRIFICANTI SU DI LUI! MEGA TRUFFATORE E MEGA RICICLA CASH ASSASSINO VIA CRIMINALISSIMA BLOCKCHAIN INVEST, OLTRE CHE VIA NALISSIMA WORLD MAN OPPORTUNITIES LUGANO, CRIMINALISSIMA WMO SA PANAMA E CRIMINALISSIMA BSI ITALIA SRL DI VIA SOCRATE 26 MILANO! NOTO PEDOFIL-O-MOSESSUALE SODOMIZZA BAMBINI! CACCIATO DA CITIBANK A SBERLE, PER MEGA FRODI CHE LI FACEVA! SBAGLIA SEMPRE IN BORSA! AZZERA I RISPARMI DI CENTINAIA DI PERSONE! FALSO&LADRO&TRUFFATORE! DIFFAMA SUL WEB A FINI NAZIRAZZISTI! FONDATORE DEI NUOVI MEGASSASSINI TERRORISTI DI ESTREMISSIMA DESTRA: "NUOVI NAR"! FONDATORE DEL, PROSSIMAMENTE, DI FREQUENTE, OMICIDA: KU KLUK KLAN PADANO! CONDANNATO AL CARCERE A MILANO ED IN BRASILE ( 8 ANNI E PURE PER PEDERASTIA OMOSESSUALE, RIPETO, PURE PER PEDERASTIA OMOSESSUALE)! MULTATO DA CONSOB 70.000 €! DESTABILIZZA L'ITALIA PER FILO NAZISTI SERVIZI SEGRETI SVIZZERI ( ITALIA, DICEVAMO, DA 30 ANNI, GIUSTISSIMAMENTE, NAZIONE SCHIFATA IN TUTTO IL MONDO, IN QUANTO FASCIOMAFIOSA DITTATURA DI BERLUSCONIA.. NON PER NIENTE, TUTTE LE PIU' GRANDI INDUSTRIE, IN ITALIA DA SECOLI, DALLA TIRANNIASSASSINA DI BERLUSCONIA SON SCAPPATE, VEDI FIAT, PIRELLI, LUXOTTICA, MERLONI E MIGLIAIA E MIGLIAIA DI ALTRE... E CHE SIA CHIARO, PLS, CHE IDDIO BENEDICA I GRANDI PM CHE NON SOPPORTANTO IL CANCRO DEL MONDO INTERO, SILVIO BERLUSCONI, COME HENRY WOODCOCK, ILDA BOCASSINI E CHIUNQUE ALTRO DI QUESTA AMMIREVOLISSIMA CATEGORIA)! FA CRIMINI SU CRIMINI E NAZI-ST-ALKING, SU INTERNET, SU ORDINE DEI PUZZONI CRIMINALISSIM SILVIO BERLUSCONI, PAOLO BERLUSCONI ED UBALDO LIVOLSI DI FININVEST. IL VERME ASSASSINO PAOLO BARRI, E' ANCHE, DA SEMPRE, INNEGGIANTE ALLO SPAPPOLAMENTO DI MAGISTRATI SCOMODI "COME BERLUSCONI GRANDISSIMAMENTE FECE CON FALCONE E BORSELLINO"! PAROLE SUE, DETTE SPESSISSIMO! ORGANIZZANTE OMICIDIO DI DAVID ROSSI DI MONTE PASCHI!
    Ho tantissimo da scrivere sul gia' 3 volte finito in galera, accertatissimo pedofilo omosessuale, ladro, truffatore, sempre falso, nazi-st-alker, mandante di omicidi ( spesso, ma non sempre, mascherati da finti incidenti, malori o "suicidate"... come quando fece ammazzare David Rossi di Monte Paschi, ma ne scrivero' in dettagli molto presto), mega ricicla soldi mafiosi e/o politico-criminali (piu' tanto di orrido altro), arrestato gia' 3 volte, Paolo Barrai, nato a Milano il 28.6.1965 e gia' residente a Milano in Via Ippodromo 105! Come presto meglio sottolineeremo, multato dalla Consob ben 70.000 euro!
    http://www.consob.it/main/documenti/hide/afflittivi/pec/mercati/2013/d18579.htm
    VI SONO TONNELLATE DI ALTRE COSE DA DIRE SU QUANTO SIA BASTARDO EFFERATO CRIMINALE E PEDOFILO PAOLO BARRAI. TROVATE UNA PARTE ( CHE PRESTO AMPLIEREMO ALL'INFINITO)... QUI:
    https://es-la.facebook.com/public/Truffati-Da-Paolo-Barrai

    RispondiElimina